Il marketing virale diventa verde: #GuerrigliaGardening

See on Scoop.itBusiness matters

Sabato scorso, a pranzo a casa di mia mamma, vedo per caso una trasmissione su LA7 che si chiama “L’erba del vicino” ed è condotta da Lucia Loffredo nella fascia di mezzogiorno.

In partica vengono presi di mira gli spazi verdi più in degrado dei condomini di Milano e, a mò di incursione, la presentatrice con space designer e giardinieri vari, coinvolge gli inquilini a creare un vero e proprio giardino.

Tra vergogna, timidezza e un pò di reticenza, anche il milanese più ostico finisce per prendere in mano la zappetta e darsi da fare nelle aiuole.

L’ho trovato divertente e molto bello: regalare uno spazio verde vuol dire regalare la bellezza che tante volte nelle nostre città ci siamo dimenticati; mia mamma mi diceva che aveva visto una trasmissione straniera su Sky in cui addirittura gli specialisti piombavano di notte nel malconcio giardino e sistemavano tutto senza farsi vedere. Potete immaginare che meravigliosa sorpresa affacciarsi la mattina dopo sul cortile!

Oggi trovo questo articolo dell’amica Patrizia Splendiani che parla proprio di Guerriglia Gardening e trovo fantastico che alcune aziende o agenzie illuminate decidano di farsi pubblicità cambiando in meglio la vita, l’ambiente…il futuro.

Provate ad immaginare se l’amministrazione della nostra città decidesse di farsi pubblicità risistemando tutte quelle zone orribilmente abbandonate che sono sempre troppe: la mattina vi alzate e trovate alberi, cespugli, fiori…e meno autoblu e aperitivi a sostegno di campagne elettorali che sembrano sempre solo una mera dimostrazione di dialettica bravura non supportata da azioni reali (e utili)

Capito politici?!

Se doveste scegliere, che area della vostra città vorreste fosse presa di mira dai Gardening Guerriglieri?

See on thebizloft.com

1 Commento

Archiviato in Marketing

Una risposta a “Il marketing virale diventa verde: #GuerrigliaGardening

  1. Cara Anna, grazie di cuore per il tempestivo rimando del mio articolo, e delle belle parole da te spese sull’argomento che ne impreziosiscono il contenuto. In effetti il pensiero e la sensibilità nei confronti del nostro ambiente, compreso l’uso ed il mantenimento, dovrebbero essere quotidiani.
    Perché puliamo costantemente la nostra casa e la teniamo in ordine, mentre quando usciamo fuori dalle nostre 4 mura ci comportiamo da vandali? Gettiamo a terra cartacce, cicche di ogni genere e non ci curiamo di quello che è un bene comune di vitale importanza e non è sottoponibile, per molti aspetti, a processi reversibii, una volta danneggiato?
    Green thinking… e buona condivisione verde a tutti!!!🙂
    Patrizia Splendiani

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...